........attendi qualche secondo.

#adessonews ultime notizie, foto, video e approfondimenti su:

cronaca, politica, economia, regioni, mondo, sport, calcio, cultura e tecnologia.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

 

Profughi dall’Ucraina, accoglienza a rilento sugli aiuti diretti e per chi ospita #adessonews

GLI ARRIVI E LE RICHIESTE DI PROTEZIONE TEMPORANEA

Loading…

L’accoglienza diffusa

Prevista dal Dl 21/2022, l’accoglienza diffusa può contare su uno stanziamento di 142 milioni di euro. Elemento cardine è il Terzo settore: l’avviso della Protezione civile al quale enti e associazioni sono stati invitati a partecipare per gestire progetti di accoglienza, in partenariato con i Comuniche è scaduto il 22 aprile. Il 2 maggio dovrebbe essere pubblicato l’esito delle verifiche, per dare poi il via alle convenzioni con la Pa. Quasi sicuramente in campo ci saranno Arci, Caritas e Salesiani ma difficilmente si arriverà a coprire la quota massima di 15mila posti.

L’avviso della Protezione civile chiede di mettere a disposizione posti liberi, per ospitare prioritariamente gli ucraini che oggi sono in albergo. Questo esclude però le famiglie o gli enti che già stanno ospitando e che non potrebbero quindi accedere al rimborso da 33 euro al giorno per persona ospitata. «Sarebbe opportuno consentire a chi già ospita degli sfollati ucraini di entrare in questa rete», sottolinea Filippo Miraglia, responsabile immigrazione dell’Arci e coordinatore del Tavolo per l’asilo. «Altrimenti – aggiunge – ci troveremmo nel paradosso di dover far uscire le persone ospitate, per liberare posti, e poi farle rientrare nelle case o nelle strutture messe a disposizione con l’avviso».

«La guerra c’è ormai da due mesi e i fondi sono stati annunciati, ma non è arrivato nulla», dice Valentina La Terza, program manager di Welcome Refugees Italia. «Sarebbe davvero assurdo – continua – escludere dal sostegno per l’accoglienza diffusa le famiglie che già ospitano».

I Salesiani per il sociale hanno partecipato all’avviso insieme con Ai.Bi. (Associazione Amici dei bambini). «Confidiamo che si riesca a trovare una soluzione per chi è già stato accolto. Le nostre strutture stanno ospitando circa 300 profughi grazie alla rete della solidarietà», spiega il direttore generale Andrea Sebastiani .

Il contributo da 300 euro

È attesa a giorni l’attivazione della piattaforma per chiedere il contributo mensile di 300 euro per tre mesi destinato agli ucraini (fino a 60mila) che hanno trovato una sistemazione autonoma (la spesa prevista è 54 milioni). «È un aiuto apprezzabile perché va nella direzione dell’empowerment della persona», nota Francesca Bocchini di Emergency. Ma se i tempi per l’erogazione non saranno celeri, è un aiuto che rischia di arrivare in ritardo, quando magari gli ucraini avranno già trovato lavoro.

Source

“https://www.ilsole24ore.com/art/profughi-dall-ucraina-accoglienza-rilento-aiuti-diretti-e-chi-ospita-AElCFVTB”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐
Clicca qui

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

 
Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione richiesta.
Riceverai in tempi celeri una risposta.